Privacy Policy
Crea sito
Header
HomeNewsPhoto GalleryContattiSegnalazioniTeam
truesicilia
Prossimi Concerti
Blog
Locali
Photo Gallery
GuestBook
Recensioni & co.
Live Report
Recensioni Band
Recensioni Cd
Recensioni video
Interviste
Inserisci
News

[12/06/2013]

Comunicato We Rock Fest

Dopo tanta attesa,torna per il quarto anno consecutivo l'evento estivo catanese dedicato al metallo pesante.
Rinfrescheremo due notti torbide nel consueto splendido palcoscenico naturale alle pendici del vulcano...
e non a caso quest'anno il fuoco è protagonista anche dell'artwork della locandina, poichè i nostri ospiti musicisti anche stavolta sapranno creare l'atmosfera esplosiva che contraddistingue l'evento da sempre.
Siamo orgogliosi di presentarvi il bill del WE ROCK FEST IV OPEN AIR 2013: quest’anno si affiancheranno a
valide band siciliane e calabresi, gruppi provenienti da Toscana, Piemonte e Umbria.
Piccola sorpresa: grazie al progetto “BloodRed”,nato dall’unione dell’esperienza di musicisti appartenenti a
rse, commemoreremo la prematura scomparsa di Jeff Hanneman (Slayer).
Tante saranno le emozioni in un crescendo di energia, dall'Hard Rock più classico, passando per le
composizioni più moderne dello Stoner Rock, per arrivare al Thrash e Death Metal, nel solito clima sereno e
cordiale, tra paradiso e inferno... THE WAY TO HEAVEN & HELL.
**********


Online le foto del concerto dei Bunker 66 + Guru of Darkness + Camera Obscura
del 25/11/2011
all'insomnia

**********

Pubblicità
Links
Web Zine
Band
Altro
Sito
Aggiungi preferiti
Segnala ad un amico

Artisti Vari
MetalBeta Alliance Vol. 2 - 2008

Elenco brani:
1. Aurora (Dark Lunacy)
2. Undertake my soul (Logic Edge)
3. Non senti (Sneak)
4. The last chapter (Irreverence)
5. Progressivexperience Pt.II (Progressivexperience)
6. Funeral of a Suicide (Black Diamond)
7. My Sweet Witch (Fuoriuso)
8. Building Ruins (Near Death Experience)
9. Usus Et Abusus (Partenos Petras)
10. P.I.L. (Dystopya)
11. The Craving (Kenos)
12. Make It Possible (Experiment Sound Project)
13. Goblin’s Song (Spellblast)
14. The Fallen (Aleph)

“MetalBeta Alliance Vol. 2” è, come è chiaro fin dal titolo, il secondo atto di un progetto ideato dal sito www.metalbeta.it per promuovere gruppi emergenti e non, appartenenti prevalentemente ai vari settori dell’universo heavy metal, con l’aggiunta di qualche eccezione legata al semplice rock.
La raccolta, scaricabile gratuitamente dal sito, si presenta bene fin dalla copertina, che mostra una bella ragazza, resa più intrigante da un efficace uso del bianco e nero, mentre nel retro di copertina la ragazza è raffigurata di spalle: in realtà, quindi, non è una creatura terrestre, visto che possiede le ali.
Dei quattordici brani che compongono il CD, il primo, uno dei migliori, è “Aurora” dei Dark Lunacy: death ipertecnico, melodico, arricchito da campionamenti atmosferici; segue il metal tecnico e moderno di “Undertake my soul” dei Logic Edge, che sfruttano le voci filtrate ed una buona ritmica, quindi un incursione nel crossover compatto di “Non senti” degli Sneak. Un altro momento saliente è l’accoppiata costituita da “The last chapter” degli Irreverence e “Progressivexperience Pt.II” dei Progressivexperience: il primo è un thrash/death massiccio, caratterizzato da accelerazioni e rallentamenti, arricchito da un pregevole lavoro solistico, mentre il secondo non è altro che l’esecuzione perfetta di un pezzo prog metal di otto minuti, con stacchi precisi e un intermezzo centrale atmosferico.
Si continua con il noioso gothic “Funeral of a Suicide” dei Black Diamond; un po’ meglio “My Sweet Witch”, all’insegna di un hard rock anni ’80 con tanto di doppie voci, come da molto tempo non sentivamo, anche se, ovviamente, nel caso dei Fuoriuso non si può certo parlare di “innovazione”. C’è spazio anche per il dark/gothic cadenzato dei Near Death Experience, presenti con una “Building Ruins” caratterizzata da una mescolanza di voci non sempre convincente, che presto lascia spazio al black metal con lievi influenze thrash dei Partenos Petras, autori di un brano piuttosto vario, con tanto di finale acustico, come “Usus Et Abusus”.
Il livello sale nuovamente con altre due canzoni, precisamente “P.I.L.” dei Dystopya, una mazzata a metà tra l’hardcore ed il thrash metal, serrata e trascinante, tecnica quando occorre, seguita dal brutal death aggressivo, ma inaspettatamente vario, di “The Craving” dei Kenos; ci si riposa un po’ con “Make It Possibile” degli Experiment Sound Project, un rock effettato arricchito da interessanti tastiere e filtri vocali. Un altro momento di spessore è dato da “Goblin’s Song” degli Spellblast, un epic metal interessante, molto tecnico e variato, per via delle tastiere addizionali; si chiude con il dark apocalittico degli Aleph, autori di “The Fallen”, brano simile ad una musica da film, grazie anche alla parte recitata sull’accelerazione musicale che segue il dolce pianoforte di apertura.
La raccolta, in conclusione, non concede spazio alla noia, visto che muta continuamente, saltando tra settori molto diversi tra loro: è consigliabile, pertanto, a tutti i metallari, senza creare le consuete, inutili fazioni, nonché ai neofiti che vogliano farsi un’idea approssimativa del metallo, visto sotto parecchie sfaccettature.

Contatti: http://www.metalbeta.it

Voto: 80/100

Giuliano Latina

Recensione vista 127 volte

Created by Powser - Graphic by KWD
Creative Commons License
Truesicilia.org è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.